Cosa sapere prima di acquistare una gelatiera con compressore: consigli utili

Esistono molte cose da sapere prima di acquistare una gelatiera con compressore. Questo elettrodomestico per fare i gelati in casa infatti, presenta sia degli aspetti negativi che degli aspetti positivo. Prima di scegliere il modello che fa al caso nostro è fondamentale saper valutare al meglio le caratteristiche di questi prodotti per poter fare una vera e propria comparazione tra tutte le tipologie. La qualità ed il prezzo, lo sappiamo bene, non sempre vanno a braccetto. Per capire se un elettrodomestico è davvero valido dovremo guardare anche ai suoi materiali, al consumo, all’ingombranza e alle funzionalità. E allora scopriamo cosa sapere di una gelatiera con compressore.

 

Gelatiera con compressore: perché comprarne una

Tra ogni cosa da sapere prima di acquistare una gelatiera a compressore, la prima tra tutte è cosa ti spinge a comprare questo prodotto. Si tratta infatti di un dispositivo elettrico molto professionale. Nonostante possa essere adoperato negli ambienti domestici, tra le mani non avremo un giocattolo, ma un vero e proprio macchinario che produce gelato a volontà.

Se siamo dei consumatori abituali di gelato, vi diciamo subito che questo modello non fa al caso vostro. Potrete di contro indirizzarvi sulle gelatiere a manovella o su quelle ad accumulatore, molto più adatte a degli usi saltuari. Ma se siete dei veri appassionati di gelato e desiderate mettervi alla prova preparando gusti nuovi e creativi, allora siete nel posto giusto.

Le gelatiere a compressore soddisferanno ogni vostro desiderio e stupiranno tutta la famiglia. Potrete preparare una grande quantità di gusti e potrete utilizzare il gelato anche per farcire i vostri dolci! Non dimenticate che alcuni particolari modelli vi permetteranno anche di cucinare frullati e frappè! Ma ora andiamo a scoprire tutte le componenti di una gelatiera a compressore.

Gelatiera a compressore: le caratteristiche

Ogni gelatiera a compressore è formata da un corpo macchina esterno che funge un po’ da base dell’intero prodotto. Sulla facciata anteriore potremo trovare dei tasti, delle manopole per regolare la durata della lavorazione oppure un led dal quale visionare il tempo rimanente per la refrigerazione e le funzioni attive.

All’interno del corpo macchina c’è un piccolo cestello removibile dove andranno messi gli ingredienti del nostro gelato artigianale. A chiudere il tutto ci sarà un coperchio sul quale sono collegate delle pale in plastica resistente che, quando metteremo in funzione il prodotto, inizieranno a girare e a mescolare il prodotto.

In dotazione con la gelatiera a compressore potremo trovare anche altri accessori, come le spatole, i mestoli, un ricettario e dei coperchi di ricambio.

Cos’è il compressore

Il vero motore di una gelatiera di questo tipo, denominata anche autorefrigerante, è il compressore, l’oggetto che gli dà anche il nome.

Si tratta di un meccanismo che consente all’apparecchio di trattenere l’aria dell’ambiente esterno e di refrigerarla in automatico al suo interno. In questo modo il contenitore è perfettamente raffreddato e viene mantenuta la temperatura costante.

Con la gelatiera a compressore non ci sarà più bisogno di mettere il cestello con gli ingredienti nel freezer con largo anticipo. Nei modelli manuali e in quelli ad accumulatore infatti, bisogna sempre programmare la nostra attività perché dovremo lasciare il recipiente al congelatore per oltre 9 ore!

Grazie a questo modello autorefrigerante i tempi saranno notevolmente dimezzati, e potremo decidere di fare il nostro gelato artigianale anche all’ultimo minuto.

Come fare il gelato

Per preparare il tuo gelato artigianale con una gelatiera a compressore non dovrai fare quasi nulla, solo premere un pulsante.

Dopo aver scelto gli ingredienti per i tuoi gusti di gelato, potrai leggermente tagliarli per facilitare la lavorazione, poi potrai metterli nel cestello interno al macchinario. Infine basterà collegare il dispositivo alla presa di corrente e azionare il pulsante di accensione.

Se vogliamo beneficiare delle varie funzionalità del nostro modello professionale, potremo impostare anche un timer oppure impostare la funzione di autoraffreddamento che consentirà di mantenere il gelato freddo una volta pronto.

Materiali e capacità della gelatiera a compressore: cosa sapere

Le gelatiere a compressore sono famose per avere dei consumi piuttosto alti. Questa rappresenta una cosa molto importante da sapere prima dell’acquisto di una gelatiera a compressore. Ma è pur vero che l’elevata potenza del prodotto consente anche di preparare una quantità maggiore di gelato con una rapidità mai vista prima.

I modelli di gelatiere a compressore possono avere una potenza che va dai 150 Watt ai 200 Watt. Quelle che si trovano dai 150 ai 170 Watt sono considerate le gelatiere di potenza media, mentre quelle che vanno oltre sono le più professionali.

Grazie a queste capacità, una gelatiera a compressore, anche grazie alle sua capienza, può arrivare a produrre anche 1 kilo di gelato con una capienza di 2 litri. I tempi di preparazione inoltre sono molto ridotti, potremo avere il nostro gelato pronto in 20 o in 60 minuti.

I materiali della gelateria a compressore sono due: la plastica o l’acciaio. Troveremo modelli con il corpo macchina in acciaio inossidabile, un ottimo materiale per trattenere la temperatura costante. I cestelli invece sono quasi sempre in plastica resistente perché vengono a contatto con il congelatore, l’acciaio rovinerebbe le superfici.

Funzionalità e programmi: cosa sapere della gelatiera a compressore

Un’altra cosa da sapere sulla gelatiera a compressore è che può disporre di differenti funzioni programmabili.

Le gelatiere infatti possono disporre di vari tasti e programmi per dare un ulteriore slancio al nostro prodotto. Il primo da tenere a mente è il timer, ovvero la manopola che regolerà il tempo di produzione del gelato. Questo regolatore sarà molto utile innanzitutto perché potremo tenere d’occhio il tempo rimanente alla fine della lavorazione, attesa da controllare anche sul led, e poi perché potremo scegliere noi la durata dell’impasto.

Alcune persone preferiranno il gelato meno impastato, altre invece ameranno di più il gelato più liquido. Insomma, con il timer potremo personalizzare al meglio il nostro preparato.

Pro e contro di una gelatiera autorefrigerante

Prima dell’acquisto è molto importante conoscere gli aspetti negativi e positivi di una gelatiera autorefrigerante. Questi apparecchi infatti sono ottimi per alcune cose ed in difetto per altre. Vediamo insieme i pro e i contro.

Tra gli aspetti negativi delle gelatiere autorefrigeranti segnaliamo il peso eccessivo di questi prodotti, che può arrivare anche a 10 kili e oltre e poi la rumorosità. Alcuni modelli producono un rumore troppo alto durante la lavorazione e alcune persone potrebbe dare fastidio. Alcune gelatiere potrebbero presentare anche un cestello piuttosto piccolo rispetto alle aspettative, e questo rappresenta un altro punto di svantaggio, ma potremo sempre domandare le dimensioni del prodotto al rivenditore prima dell’acquisto.

Un altro aspetto che potrebbe scoraggiarci dall’acquisto di questo modello è il consumo. A causa dell’elevata potenza potremo trovare un aumento dei costi nella nostra bolletta, quindi dovremo tenerci pronti davvero a tutto.

Tra i vantaggi di una gelatiera autorefrigerante occorre menzionare sicuramente il suo tipo di lavoro autonomo. Infatti non dovremo mai fare nulla, fuorché spingere i pulsanti. Inoltre il tempo è davvero ridotto rispetto agli altri modelli. Preparare il gelato con questi dispositivi professionali sarà un vero vanto.

Ora che conosciamo ogni caratteristica sulle gelatiere a compressore e cosa sapere prima dell’acquisto, potremo di certo procedere nella scelta del modello più adatto alle nostre esigenze. Prima di comprare il nostro prodotto dovremo perciò valutare al meglio qual è il potenziale della gelatiera, conoscere i suoi materiali e i suoi limiti e sapere come effettuare la manutenzione.


Laureata in Lingue e Giornalismo sono da sempre appassionata di scrittura e di cucina. Con il passare del tempo ho cercato di unire queste due realtà ed ho iniziato a scrivere di elettrodomestici e trucchi casalinghi. Da anni scrivo per vari siti dedicati alla cucina e molti altri settori. Amo la scrittura in ogni sua forma, da quella giornalistica a quella in ottica Seo. Appassionata di letteratura, sport e cinema, mi dedico ogni giorno alla cucina per scoprire nuove curiosità da raccontare.

Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Apri Menu
sceltatermoconvettori.it